E' morto Sandro Pallotta, 63 anni, presidente della Cia Macerata per otto anni, ha avuto anche degli incarichi importanti a livello regionale e nazionale. Malato da tempo, si è spento all'ospedale di Macerata. A ricordare il suo impegno per gli agricoltori e per la crescita delle aree rurali è Mirella Gattari, presidente della Cia Marche. «Caro Sandro, non ti sei arreso, semplicemente hai saputo che di là serviva un grande agricoltore, un grande esperto di cereali, zootecnia, coltivazioni industriali con una spiccata predisposizione alle azioni sindacali e con il cuore d'oro.
Amico caro grazie, grazie per averci dato tantissimo, come amico, come uomo, come agricoltore come sindacalista.
Dietro la "scorza" dura, il sorriso sornione, quasi sempre appena accennato, faceva emergere la tua grande umanità e la tua bontà. La grande famiglia Cia oggi perde un uomo vero, una colonna portante, un dirigente che ha avuto sempre in mente un obiettivo: migliorare la vita agli agricoltori e delle aree rurali.
Ciao Sandro, onoreremo la tua memoria ricordando quanto hai fatto e continuando la tua opera».
Lascia le sorelle Antonietta e Celestina, i cognati Giuseppe e Giancarlo, le nipoti Stefania e Laura insieme ad amici e parenti tutti a cui vanno le condoglianze di tutta la Associazione.

Dal 19 al 21 novembre un lungo fine settimana di degustazioni insolite, piazze animate, incontri con i custodi della biodiversità, volti noti, grandi chef e la nuova cultura del cibo.
«Il modo migliore per viaggiare nelle Marche è viverle». Questo è leit motiv che accompagna il Grand Tour delle Marche, il circuito “esperienziale” studiato da Tipicità ed ANCI (l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) Marche per far assaporare l’essenza di una regione attraverso gli eventi.
Sulle orme dei grandi viaggiatori del passato, ma con un’impostazione altamente innovativa, il Grand Tour delle Marche è quindi un circuito virtuoso che racconta le Marche attraverso gli eventi, soprattutto enogastronomici e del “saper fare”. Infatti il cibo è un modo di esplorare il futuro che ci aspetta, come codice di comunicazione e di confronto, come gusto inaspettato, come connessione tra tradizione e innovazione. La prossima tappa del Gran Tour è a Macerata dove l’Amministrazione comunale, dal 19 al 21 novembre, propone un weekend del tutto inedito con l’edizione zero di “Tipicità Evo”. “Evo” in questo caso ha una doppia declinazione: infatti può essere inteso come “evoluzione” e sia come epoca e fase storica.

ANCHE NOI PARTECIPEREMO CON  CONVEGNI, STAND, MERCATINO E LABORATORI .. VI ASPETTIAMO