Convocazione Assemble AnnualeLa Cia e la Fita-Federazione italiana tartuficoltori associati, con i rispettivi presidenti Dino Scanavino e Gianfranco Berni, hanno firmato un protocollo d’intesa il cui obiettivo è quello di valorizzare la tartuficoltura come attività agricola produttiva specializzata, sia nella forma di tartufaie di nuovo impianto sia di tartufaie naturali migliorate e controllate, su cui orientare adeguate politiche di sostegno e il riconoscimento del tartufo come prodotto agricolo. L’intento di questo accordo è anche quello di favorire lo sviluppo di prodotti a base di tartufo che non contengano conservanti e additivi di sintesi: d’altra parte, la Cia sempre più individua nei prodotti di qualità la garanzia di reddito per le imprese e di benessere per la società, insieme a una gestione del territorio rispettosa del paesaggio, dell’ambiente e dell’assetto idrogeologico.